immagine art. 1I clienti che hanno stipulato mutui con tasso variabile possono chiedere il rimborso.


Alcune delle principali Banche europee sono state sanzionate nell’anno 2013 da una sentenza dell’Antitrust, per aver manipolato i tassi Euribor applicati ai mutui nel periodo compreso dagli anni 2005 al 2008.


Cos’è l’Euribor?
In parole semplici si tratta di un tasso di interesse medio delle transazioni finanziarie effettuate dalle banche europee. L’Euribor (Euro Inter Bank Offered Rate) fa solitamente riferimento a un parametro che spesso viene utilizzato come punto di riferimento e base per calcolare il tasso da utilizzare per un mutuo a tasso variabile.


Come influisce il tasso Euribor nei nostri mutui?
I tassi di interesse Euribor vengono utilizzati dalle banche per calcolare l’interesse applicato sui mutui a tasso variabile, al quale viene aggiunto lo spread, che, volendo approfondire, si tratta di quel "differenziale domanda-offerta". Consiste nella differenza tra il prezzo più basso a cui un venditore è disposto a vendere un titolo e il prezzo più alto che un compratore è disposto ad offrire per quel titolo e per questa ragione è spesso usato come misura della liquidità del mercato.


Dunque i tassi Euribor e lo spread, insieme sommati, danno vita al TAN che tutti conosciamo e dal quale dipende una buona parte dei costi di rimborso. Alla luce di questi elementi è facile immaginare le conseguenze derivanti dalla manipolazione del tasso Euribor.
I soggetti danneggiati, inevitabilmente, sono proprio i consumatori che contraevano mutui a dei tassi sconvenientissimi!
L’associazione Consumatori Omnia da anni è anche Centro Anomalie Bancarie.

Questo nostro peculiare servizio offre ai nostri associati la possibilità di ottenere un rimborso dalla banca o dalla finanziaria che ha erogato il prestito.